fbpx

Spedizione gratuita sempre su Roma, nel resto di Italia gratis sopra i 45€

Il petrolio: curiosità sull’oro nero

pexels-life-of-pix-2391

Il petrolio, chiamato anche oro nero, è un liquido infiammabile, il suo colore può variare dal nero, passando per il marrone fino ad arrivare all’arancione. Nella società moderna il petrolio viene utilizzato in moltissimi ambiti, ma soprattutto è la fonte energetica primaria del nostro pianeta

Perché il petrolio inquina il pianeta ?

Il petrolio inquina il pianeta in diverse fasi ma soprattutto in diversi modi, dell’estrazione del petrolio, passando per l’inquinamento marino, sia dell’ambiente e sia degli animali che ci abitano, fino ad arrivare ai volatili che vengono impregnati di petrolio, rovinando le proprie piume e intossicandosi per pulire quest’ultime

Cosa inquina il petrolio?

Principalmente il petrolio inquina le specie marine, soprattutto durante il loro sviluppo, scatenando reazioni nell’organismo degli animali differenti, in alcuni si riscontrano malformazioni, in altri un notevole blocco della crescita.

Dove si può trovare il petrolio?

Il petrolio nel nostro pianeta è distribuito in modo omogeneo, ci sono però paesi che ne detengono maggiori quantità. Gli USA sono il paese con la più alta quota di produzione di petrolio al mondo, ben il 19% della produzione mondiale, al secondo l’Arabia Saudita con il 12%, infine a completare il podio la Russia con l’11%.

Quando finirà il petrolio?

Le riserve mondiali di petrolio (Gpl e “condensati” compresi), se il loro sfruttamento proseguirà al ritmo attuale, basteranno fino al 2067. Mancano insomma 47 anni alla fine dell’ultimo barile di petrolio, terminato il quale occorrerà passare ad altre forme di energia. Studi recenti però confermano come l’uso del petrolio nei prossimi anni avrà un calo decisivo, prolungando la “vita” di quest’ultimo per almeno altri 20 anni

Come fanno per togliere il petrolio dal mare ?

Alcuni strumenti che utilizziamo per eliminare il petrolio dal mare sono gli schiumatoi. Quest’ultimi lavorano per recuperare il petrolio che si deposita sulla superficie dell’oceano e possono essere automatici o azionati da una nave. La loro opera consiste nel separare il greggio dall’acqua. Un altro strumento che si sta studiando per eliminare il petrolio dal mare, è il drone subacqueo, con capacità tecniche simili a quelle dello schiumatoio, ma con un efficienza maggiore.

Leggi qui il nostro precedente articolo sull’acqua.

● Segui i nostri canali: Instagram | Facebook | TikTok | Pinterest

 

Altri articoli

Cerca in MyOwl

Unisciti alla nostra community

Per te uno sconto immediato del 15% oltre che consigli, promozioni e aggiornamenti mensili per una vita più green.